Scenari

21 gennaio 2019redazione

Laboratori, masi, case: con gli Enertour in viaggio nel cuore della sostenibilità

Durante Klimahouse visite guidate nei luoghi dove l’efficienza energetica si mette in pratica. E i laboratori di NOI Techpark aprono le porte ad aziende e cittadini

Un laboratorio unico nel suo genere, terraXcube, capace di riprodurre tutti i climi del pianeta, da 0 a 9mila metri di quota. Ma anche lab dove si testano nuovi moduli fotovoltaici, si studiano gli effetti dell’invecchiamento accelerato sulle facciate, si ricreano le dinamiche del teleriscaldamento. In altre parole: la possibilità di visitare e scoprire i segreti di laboratori all’avanguardia a livello mondiale. Il tutto con uno sguardo «green», ben attento alla sostenibilità. Questa la possibilità offerta da enertour, un progetto di NOI Techpark, che apre le porte della sperimentazione in occasione delle prime tre giornate di Klimahouse, da mercoledì 23 a venerdì 25 gennaio. Dalle 9.30 alle 12 dei primi tre giorni di manifestazione aziende e professionisti potranno visitare, prenotandosi on-line, i nuovissimi laboratori ospitati da NOI Techpark.

Non solo NOI Techpark: Klimahouse sarà punto di riferimento per enertour che riguarderanno altri esempi di efficienza energetica sparsi sul territorio altoatesino. Da sempre, la Fiera offre una panoramica degli edifici più virtuosi grazie al programma di enertour, visite tecniche organizzate all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità con percorsi tematici in compagnia di proprietari e progettisti, per scoprire le buone pratiche edilizie in Alto Adige. Per la prima volta, da quest’anno per i professionisti sono previsti anche dei crediti formativi (Ingegneri 3 CFP, Geometri 2 CFP - per Enertour 10 - 3 CFP-, Periti industriali 3 CFP). Un’occasione per imparare e vivere in prima persona le più diverse declinazioni dell’edilizia sostenibile: dal settore pubblico a quello privato, dall'edilizia scolastica al settore alberghiero fino al patrimonio storico. Fil rouge del programma enertour, comfort abitativo e innovazione di tecniche e materiali costruttivi. Come la visita a Brunnenhof, maso tipico della tradizione altoatesina ricostruito e ampliato in ottica sostenibile, oppure la scoperta di Sinfonia, progetto pilota in fase di costruzione orientato al tema smart city che comporta il risanamento energetico di tre edifici residenziali comunali passati da classe energetica G a classe A con l’utilizzo di fonti rinnovabili e reti intelligenti in ambito urbano. Previsto anche un tour dedicato agli “Edifici CasaClima in cantiere” porterà alla scoperta del condominio privato Ora, il primo progetto di edificio residenziale multipiano in legno la cui struttura è stata montata in sole cinque settimane. Per approfondimenti sugli enertour disponibili ecco il link con l’elenco completo.  

I laboratori del NOI

La visita al NOI Techpark sara resa ancor più preziosa dalla guida dei ricercatori dell’Istituto per le Energie Rinnovabili di Eurac Research, pronti a spiegare come – ad esempio – vengono testate le prestazioni termiche di serramenti, pareti e moduli di facciata, come si verifica quale sia la resa di un pannello fotovoltaico, quanta energia produca un sistema che integra moduli fotovoltaici e molto altro. Il know-how dei ricercatori permette di supportare al meglio aziende, partner industriali, progettisti e gestori di edifici nello sviluppo, nella caratterizzazione prestazionale e nell’ottimizzazione sia di componenti e sistemi edilizi innovativi, sia di soluzioni costruttive e architettoniche con un rapporto costi/benefici ottimale. Sono molti i laboratori che si potranno visitare. Come terraXcube, infrastruttura di ricerca inaugurata a fine novembre, capace di simulare le condizioni climatiche più estreme del pianeta per studiare la loro influenza sull’uomo, sui processi ecologici e sulla tecnologia. Grazie a diverse camere climatiche, terraXcube permette di effettuare test ambientali per studiare la stretta relazione tra fattori di stress ambientale e le risposte dell’uomo e della natura, nonché gli effetti di queste condizioni sulle performance di materiali e prodotti. I principali ambiti di ricerca interessati sono la medicina d’emergenza in montagna e l’ecologia alpina. terraXcube offre inoltre un’ampia gamma di test per l’industria, in particolare nei settori automotive, UAV, tessile e agricolo. Oppure Multifunctional facade lab, laboratorio per la caratterizzazione prestazionale di facciate multifunzionali. Le prove sono condotte in una struttura detta “calorimetro” e composta da due camere dove vengono riprodotti valori di temperatura, umidità, irraggiamento solare (tramite un simulatore solare a luce continua) e velocità dell’aria che simulano l’ambiente interno (in una delle due camere) e quello esterno (nell’altra camera), dunque simulano il contesto di funzionamento reale del campione in analisi.

Di grande interesse anche il Pv integration lab, permette di caratterizzare in condizioni reali le prestazioni elettriche di moduli e sistemi fotovoltaici in campo aperto e integrati in strutture architettoniche, testare impianti collegati a sistemi di accumulo e verificare l’impatto sulle reti elettriche. Così come il Solare Pv Lab propone un simulatore solare per moduli fotovoltaici che riproduce lo spettro solare in modo accurato misurando le prestazioni elettriche. Permette di verificare le prestazioni garantite dal costruttore e di confrontare la resa di differenti tecnologie sottoponendole alle stesse condizioni di utilizzo, controllate e ripetibili. Accelerated life testing lab, invece, è la camera climatica per test di invecchiamento accelerato. Simulando cicli di vita accelerati consente di valutare la degradazione delle prestazioni di prodotti industriali come moduli fotovoltaici, materiali plastici e componenti elettronici. I cicli comprendono condizioni controllate di temperatura e umidità e possono essere riprodotte temperature da -40°C a +90°C e un’umidità relativa dal 20% al 95%. Altro esempio di laboratorio è l’Energy exchange lab: un'infrastruttura per test di sistemi avanzati di teleriscaldamento e teleraffrescamento che permette di testare in condizioni dinamiche gli impianti tradizionali e di nuova generazione riproducendone su piccola scala il funzionamento.

I tour ai laboratori si effettuano in pullman con partenza e ritorno alla Fiera di Bolzano/Klimahouse 2019.